I certificati bianchi, anche noti come “Titoli di Efficienza Energetica” (TEE), sono titoli negoziabili che certificano il conseguimento di risparmi energetici negli usi finali di energia attraverso interventi e progetti di incremento di efficienza energetica.

Il sistema dei certificati bianchi è stato introdotto nella legislazione italiana dai decreti ministeriali del 20 luglio 2004 e s.m.i. e prevede che i distributori di energia elettrica e di gas naturale raggiungano annualmente determinati obiettivi quantitativi di risparmio di energia primaria, espressi in Tonnellate Equivalenti di Petrolio risparmiate (TEP).

Un certificato equivale al risparmio di una tonnellata equivalente di petrolio (TEP) ed ha mediamente un valore in borsa di circa 100€.

 Le aziende distributrici di energia elettrica e gas possono assolvere al proprio obbligo realizzando progetti di efficienza energetica che diano diritto ai certificati bianchi oppure acquistando i TEE da altri soggetti sul mercato dei Titoli di Efficienza Energetica organizzato dal GME.

 Le unità di Cogenerazione ad Alto Rendimento (CAR) possono accedere al sistema dei certificati bianchi secondo le condizioni e le procedure stabilite dal Decreto ministeriale 5 settembre 2011.

 Il quadro normativo nazionale in quest’ambito è stato recentemente modificato con la pubblicazione del decreto 28 dicembre 2012, che definisce degli obiettivi quantitativi nazionali di risparmio energetico – crescenti nel tempo - per le imprese di distribuzione di energia elettrica e gas per gli anni dal 2013 al 2016 e introduce nuovi soggetti ammessi alla presentazione di progetti per il rilascio dei certificati bianchi.

 Possono presentare progetti per il rilascio dei certificati bianchi le imprese distributrici di energia elettrica e gas con più di 50.000 clienti finali (“soggetti obbligati”), le società controllate da tali imprese, i distributori non obbligati, le società operanti nel settore dei servizi energetici, le imprese e gli enti che si dotino di un energy manager o di un sistema di gestione dell’energia in conformità alla ISO 50001.

A partire dal 3 febbraio 2013, il decreto 28 dicembre 2012 stabilisce il trasferimento al GSE delle attività di gestione, valutazione e certificazione dei risparmi correlati a progetti di efficienza energetica condotti nell’ambito del meccanismo dei certificati bianchi. 

Le Linee Guida EEN 09/11 dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas sono lo strumento da applicare per la preparazione, l’esecuzione e la valutazione di progetti per accedere al meccanismo dei certificati bianchi

Per la quantificazione dei risparmi di energia primaria sono disponibili le schede tecniche (il cui elenco è sotto riportato) applicabili per presentare richieste di verifica e certificazione analitiche (RVC-A) e standardizzate (RVC-S).

 

 

 

Intervento previsto da scheda tecnica standardizzata

 

02T

Sostituzione di scalda-acqua elettrici con scalda-acqua a gas

03T

Installazione di caldaia unifamiliare a 4 stelle di efficienza alimentata a gas naturale e di potenza termica nominale non superiore a 35 kW

04T

Sostituzione di scalda-acqua a gas con scalda-acqua a gas più efficienti

05T

Sostituzione di vetri semplici con doppi vetri

06T

Isolamento delle pareti e delle coperture

07T

Impiego di impianti fotovoltaici di potenza < 20 kW

08T

Impiego di collettori solari per la produzione di acqua calda sanitaria

09T

Installazione di sistemi elettronici di regolazione di frequenza (inverter) in motori elettrici operanti su sistemi di pompaggio con potenza inferiore a 22 kW

10T

Recupero di energia elettrica dalla decompressione del gas naturale

15T

Installazione di pompe di calore elettriche ad aria esterna in luogo di caldaie in edifici residenziali di nuova costruzione o ristrutturati

16T

Installazione di sistemi elettronici di regolazione di frequenza (inverter) in motori elettrici operanti su sistemi di pompaggio con potenza superiore o uguale a 22 kW

17T

Installazione di regolatori di flusso luminoso per lampade a vapori di mercurio e lampade a vapori di sodio ad alta pressione negli impianti adibiti ad illuminazione esterna

19T

Installazione di condizionatori ad aria esterna ad alta efficienza con potenza frigorifera inferiore a 12 kWf

20T

Isolamento termico delle pareti e delle coperture per il raffrescamento estivo in ambito domestico e terziario

21T

Applicazione nel settore civile di piccoli sistemi di cogenerazione per la climatizzazione invernale ed estiva degli ambienti e la produzione di acqua calda sanitaria

22T

Applicazione nel settore civile di sistemi di teleriscaldamento per la climatizzazione ambienti e la produzione di acqua calda sanitaria

26T

Installazione di sistemi centralizzati per la climatizzazione invernale e/o estiva di edifici ad uso civile

27T

Installazione di pompa di calore elettrica per produzione di acqua calda sanitaria in impianti domestici nuovi ed esistenti

28T

Realizzazione di sistemi ad alta efficienza per l'illuminazione di gallerie autostradali ed extraurbane principali

29Ta

Realizzazione di nuovi sistemi di illuminazione ad alta efficienza per strade destinate al traffico motorizzato

29Tb

Installazione di corpi illuminanti ad alta efficienza in sistemi di illuminazione esistenti per strade destinate al traffico motorizzato

30E

Installazione di motori a più alta efficienza

31E

Installazione di sistemi elettronici di regolazione della frequenza (inverter) in motori elettrici operanti su sistemi per la produzione di aria compressa con potenza superiore o uguale a 11 kW

32E

Installazione di sistemi elettronici di regolazione di frequenza (inverter) in motori elettrici operanti sui sistemi di ventilazione

33E

Rifasamento di motori elettrici di tipo distribuito presso la localizzazione delle utenze

34E

Riqualificazione termodinamica del vapore acqueo attraverso la ricompressione meccanica (RMV) nella concentrazione di soluzioni

35E

Installazione di refrigeratori condensati ad aria e ad acqua per applicazioni in ambito industriale

36E

Installazione di gruppi di continuità statici ad alta efficienza (UPS)

37E

Nuova installazione di impianto di riscaldamento a biomassa legnosa di potenza <= 35 kW termici.

38E

Installazione di sistema di automazione e  controllo del riscaldamento negli edifici residenziali (BACS) secondo la norma UNI EN 15232

39E

Installazione di schermi termici interni per l’isolamento termico del sistema serra.

41E

Utilizzo di biometano (BM) nei trasporti pubblici insostituzione del metano (GN)

42E

Diffusione di autovetture a trazione elettrica per il trasporto privato di passeggeri.

43E

Diffusione di autovetture a trazione ibrida termoelettrica per il trasporto privato di passeggeri.

44E

Diffusione di autovetture alimentate a metano, per il trasporto di passeggeri.

45E

Diffusione di autovetture alimentate a GPL per iltrasporto di passeggeri.

46E

Pubblica illuminazione a led in zone pedonali: sistemi basati su tecnologia a led in luogo di sistemi preesistenti con lampade a vapori dimercurio

40E

Installazione di impianto di riscaldamento alimentato a biomassa legnosa nel settore della serricoltura

 

 

 

 

[FONTE: GSE]