La cogenerazione è la generazione simultanea in un unico processo di energia termica ed elettrica (ed eventualmente meccanica). La cogenerazione utilizza sistemi di generazione tradizionali (ad es. motori a combustione interna, turbine a vapore, turbine a gas, cicli combinati…) dove l’energia termica prodotta viene recuperata e riutilizzata per usi diversi dalla generazione elettrica (ad es. usi industriali, teleriscaldamento, etc…). 

Con “piccola cogenerazione” si indicano le unità di cogenerazione con capacità di generazione installata inferiore a 1 MWe.

Con “micro-cogenerazione” si intendono invece le unità di cogenerazione con capacità di generazione installata inferiore a 50 kWe.

 La Cogenerazione ad Alto Rendimento (CAR) è la produzione di energia elettrica/meccanica e termica che rispetti precisi vincoli in termini di risparmio energetico. Tali vincoli sono definiti nel Decreto legislativo 8 febbraio 2007, n. 20, come integrato dal DM 4 agosto 2011. Le unità di cogenerazione possono essere riconosciute ad alto rendimento se per un dato anno di funzionamento presentano caratteristiche conformi a quelle indicate nell’allegato III del DM 4 agosto 2011.  Il parametro di riferimento indicato dalla normativa per la valutazione delle caratteristiche di alto rendimento è il PES (Primary Energy Saving). La condizione da soddisfare è: PES ≥ 0 per le unità di piccola e micro cogenerazione, con il parametro PES espresso nella formula sottostante.

 

Un micro cogeneratore ad alto rendimento ha diritto ad accedere a:

  - Priorità di dispacciamento;

  - Scambio sul posto;

  - Certificati bianchi;

  - Defiscalizzazione del combustibile usato